Di Francesco: "Diamo continuità alla nostra nuova mentalità"

Tre punti, terzo posto davanti a Inter e Lazio: la Roma vince 1-0 a Sassuolo e conclude con una vittoria la stagione. Ecco le parole di Eusebio Di Francesco al termine del match.

Dove deve migliorare la Roma in vista della prossima stagione?

“Siamo la miglior seconda difesa del campionato, mentre in fase realizzativa dobbiamo migliorare: siamo troppo sotto rispetto alle squadre che ci stanno davanti. Abbiamo creato tanto in questo campionato, ma a livello di concretezza avremmo potuto far meglio”.

Forse a un certo punto avete scelto la Champions rispetto al campionato?

“No, nella mia testa no. Devo essere bravo a far capire ai miei ragazzi che tutte le partite vanno trattate allo stesso modo. Non si può trascurare il campionato e non credo alle squadre che puntano una competizione e basta. Se vogliamo diventare grandi dobbiamo essere sempre competitivi, facendo il turnover che è necessario e dando continuità a questa mentalità che a Trigoria adesso è cambiata nella testa di tutti”.

Qual è il suo commento su Lazio-Inter?

“La Lazio ne è uscita fuori dalla Champions ma ha fatto un grandissimo campionato. Avevano meritato entrambe e l’Inter è stata brava a restarle attaccata, da grande squadra qual è”.

In quel periodo dell’anno, tre dicembre e gennaio, ha pesato di più la sconfitta contro la Juve o le voci di mercato?

“Sono state tutte cose che ci hanno fatto crescere, a me non piace guardare indietro, andiamo avanti. Mentalmente siamo cresciuti, ma non ci dobbiamo mani accontentare e crescere in vista del prossimo anno”.

Ha paura delle grandi squadre europee che hanno messo gli occhi su Alisson?

“A me non è stato detto niente al riguardo, è ovvio che il mercato può creare tante situazioni ma il mio augurio è che lui possa rimanere”.

Con quale spirito partirete in vista della prossima stagione?

“Vogliamo ridurre il gap con le squadre che sono finite avanti, vogliamo migliorarci e sarà il campo a darci le risposte. Concretamente noi lavoreremo per far meglio”.

Pubblicità