Storia
L’AS Roma piange la scomparsa di Luciano Panetti
By AS Roma, 26 dic 2016

L’AS Roma esprime profondo cordoglio per la scomparsa di Luciano Panetti e si stringe attorno alla famiglia dello storico portiere, giallorosso dal 1955 al 1961.

Dopo l’inizio nella squadra della sua città natale, Porto Recanati, Luciano Panetti cresce nella Jesina, suscitando ben presto l’interesse della Spal. A spuntarla è però il Modena, che lo acquista come vice del titolare Masci.

Alla sesta giornata del torneo di Serie B 1952/53, “Il Puma” conquista la maglia numero 1 che sarà sua fino alla cessione alla Roma. Il passaggio in giallorosso (per 33,5 milioni di lire), vede arrivare nella capitale un atleta generosissimo, senza paura, temerario nelle uscite.

Giuseppe Sogliani, tracciandone un profilo sul Corriere dello Sport, scrive di lui: “Ha un temperamento a prova di bomba, tanto è vero che per tenerlo a riposo in queste ultime partite i dirigenti modenesi han dovuto sudare le proverbiali sette camicie”.

Il 4 settembre, nell’amichevole con il Napoli, conquista quel posto da titolare che manterrà mettendosi in evidenza come uno dei migliori portieri della Serie A. La stagione 1957-58 lo vede mettersi in luce come elemento di spicco del Premio “Combi”, destinato al miglior portiere della massima serie.

L’immagine più epica della sua carriera romanista è legata a un Roma–Fiorentina del 29 aprile 1956, quando, dopo aver subito un infortunio molto grave, rimase tra i pali immergendo la gamba quando possibile in un secchio di ghiaccio posto da Angelino Cerretti ai lati della porta. In queste condizioni Panetti salvò in due occasioni la rete giallorossa.

Nella sua ultima stagione, la 1960-61, contribuisce alla conquista della Coppa delle Fiere giocando due delle tre gare dei quarti di finale con il Colonia e nella storica semifinale di spareggio vinta per 6-0 contro l’Hibernian.

È rimasto sempre un affezionato tifoso giallorosso, passione che ha trasmesso a figli e nipoti.

Luciano Panetti: Porto Recanati (MC), 13 luglio 1929 – Porto Recanati (MC), 26 dicembre 2016.

Losi, Panetti, Guarnacci e Stucchi nel ritiro di Montalbieri nell'agosto del 1956

Panetti, Lojodice, Carpi e Ghiggia alla partenza per il raduno degli Azzurri nel 1957

Scopri di più
Carico . . .